Home > Avvisi > Iscrizioni per l’a.s. 2010-2021

Iscrizioni per l’a.s. 2010-2021

La C.M. prot. n. 22994 del 13.11.2019 disciplina le iscrizioni alle scuole dell’infanzia e alle prime classi delle scuole di ogni ordine e grado per l’anno scolastico 2020-2021 ed ha come principali destinatari le famiglie, le Istituzioni scolastiche, le Direzioni scolastiche regionali con i relativi Uffici territoriali, le Regioni e gli Enti Locali.

Ai sensi dell’art. 7, comma 28, del D.L. 6 luglio 2012, n. 95, convertito nella L. 7 agosto 2012, n. 135, le iscrizioni sono effettuate on line per tutte le classi iniziali del primo ciclo.

Il termine di scadenza per le iscrizioni alle scuole dell’infanzia e alle prime classi delle scuole del primo ciclo (primaria e secondaria di primo grado) è fissato al 31 gennaio 2020. Le domande possono essere presentate dalle ore 8.00 del 07 gennaio 2020 alle ore 20.00 del 31 gennaio 2020.

Vengono qui riassunti i contenuti della circolare ministeriale, con riferimento al nostro istituto.

Scuola dell’infanzia

L’iscrizione alle sezioni di scuola dell’infanzia è effettuata a domanda presso l’istituzione scolastica prescelta, compilando un modello cartaceo. All’atto dell’iscrizione, i genitori o gli esercenti la potestà genitoriale compilano anche il modello relativo alla scelta di avvalersi o meno dell’insegnamento della religione cattolica.

Possono essere iscritti alle scuole dell’infanzia le bambine e i bambini che abbiano compiuto o compiano entro il 31 dicembre 2020 il terzo anno di età.

Possono, altresì, essere iscritti le bambine e i bambini che compiano tre anni di età dopo il 31 dicembre 2020 e comunque non oltre il termine del 30 aprile 2021.

Qualora il numero delle domande di iscrizione sia superiore al numero dei posti complessivamente disponibili, hanno precedenza le domande relative a coloro che compiono tre anni di età entro il 31 dicembre 2020.

Si ricorda che la mancata regolarizzazione della situazione vaccinale dei minori comporta la decadenza dall’iscrizione alla scuola dell’infanzia, secondo quanto previsto dall’art. 3 bis, comma 5, del D.L. 7 giugno 2017, n. 73, convertito con modificazioni dalla L. 31 luglio 2017, n. 119.

All’atto dell’iscrizione, i genitori o gli esercenti la responsabilità genitoriale esprimono le proprie opzioni rispetto alle possibili articolazioni dell’orario settimanale che, in base all’art. 2 del Regolamento (D.P.R. n. 89/2009), è così strutturato: 25 ore, 40 ore, fino a 50 ore.

Più precisamente, nei plessi del nostro istituto vengono offerte le seguenti opzioni:

  • Scuola dell’infanzia “M. Beghi”, via Mantegazza 202 (SPAA819038)
    • 40 ore settimanali, da Lunedì a Venerdì: 8.00-16.00.
  • Scuola dell’infanzia di Fossamastra, viale San Bartolomeo 775 (SPAA819049)
    • 40 ore settimanali, da Lunedì a Venerdì: 8.00-16.00.

Scuola primaria

Le iscrizioni alla prima classe di scuola primaria presso le istituzioni scolastiche statali si effettuano esclusivamente on line.

Per l’anno scolastico 2020-2021 i genitori o i soggetti esercenti la responsabilità genitoriale:

  • devono iscrivere alla classe prima della scuola primaria i bambini che compiono sei anni di età entro il 31 dicembre 2020;
  • possono iscrivere anticipatamente i bambini che compiono sei anni di età dopo il 31 dicembre 2020 e comunque entro il 30 aprile 2021. A tale ultimo riguardo, per una scelta attenta e consapevole, i genitori o gli esercenti la responsabilità genitoriale possono avvalersi delle indicazioni e degli orientamenti forniti dai docenti delle scuole dell’infanzia frequentate dai propri figli.

All’atto dell’iscrizione, i genitori o gli esercenti la responsabilità genitoriale esprimono le proprie opzioni rispetto alle possibili articolazioni dell’orario settimanale che, in base all’art. 4 del Regolamento (D.P.R. n. 89/2009), è così strutturato: 24 ore, 27 ore, fino a 30 ore, 40 ore (tempo pieno).

Più precisamente, nei plessi del nostro istituto vengono offerte le seguenti opzioni:

  • Scuola primaria “Dante Alighieri”, Stradone D’Oria 104 (SPEE81903D)
    • 28 ore settimanali:
      lunedì, mercoledì e venerdì 8.15 – 12.45
      martedì e giovedì 8.15 – 15.30 (con refezione)
    • 40 ore settimanali:
      da lunedì a venerdì: 8.15-16.15 (con refezione)
  • Scuola primaria “G. Carducci”, via G. della Torre 68 (SPEE81904E)
    • 28 ore settimanali:
      lunedì, mercoledì e venerdì 8.00 – 13.00
      un rientro pomeridiano 8.00 – 16.00 (con refezione)
    • 40 ore settimanali:
      da lunedì a venerdì: 8.00-16.00 (con refezione)

In considerazione della possibilità che si verifichi eccedenza di domande rispetto ai posti disponibili e che, conseguentemente, si renda necessario indirizzare verso altri istituti le domande non accolte (anche in base ai criteri di precedenza deliberati dal Consiglio di istituto), i genitori, in sede di presentazione delle domande di iscrizione on line, possono indicare, in subordine rispetto all’istituto scolastico che costituisce la loro prima scelta, fino a un massimo di altri due istituti di proprio gradimento. L’accoglimento della domanda di iscrizione da parte di una delle istituzioni scolastiche indicate nel modulo on line rende inefficaci le altre opzioni.

Al fine di garantire l’assolvimento dell’obbligo di istruzione, le famiglie che intendono avvalersi dell’istruzione parentale devono presentare apposita istanza direttamente alla scuola primaria statale viciniore, precisando di possedere le competenze tecniche e i mezzi materiali per poter provvedere, in proprio o mediante frequenza di una istituzione non statale non paritaria, all’istruzione del proprio figlio. Sulla base di tale istanza, il dirigente dell’istituzione scolastica prende atto che l’assolvimento dell’obbligo di istruzione viene effettuato mediante l’istruzione parentale, comunicando, altresì, alla famiglia che entro il termine dell’anno scolastico l’alunno dovrà sostenere il prescritto esame di idoneità alla classe successiva, ai sensi dell’art. 23 del D.Lgs. 62/2017.

Analogamente, per quel che concerne l’accesso alle classi successive alla prima, si richiama all’attenzione che gli alunni soggetti all’educazione parentale debbono sostenere l’esame di idoneità prima dell’inizio dell’anno scolastico.

Scuola secondaria di primo grado

Per l’anno scolastico 2020-2021 devono essere iscritti alla classe prima della scuola secondaria di primo grado gli alunni che abbiano conseguito l’ammissione o l’idoneità a tale classe.

Le iscrizioni alla prima classe di scuola secondaria di primo grado presso una istituzione scolastica statale si effettuano esclusivamente on line.

Gli alunni provenienti dalle scuole primarie dello stesso istituto comprensivo hanno priorità rispetto agli alunni provenienti da altri istituti.

All’atto dell’iscrizione, i genitori o gli esercenti la potestà genitoriale esprimono le proprie opzioni rispetto alle possibili articolazioni dell’orario settimanale che, in base all’art. 5 del Regolamento (DPR n. 89/2009), è così definito: 30 ore oppure 36 ore (tempo prolungato). L’accoglimento delle opzioni di tempo prolungato è subordinato alla esistenza delle risorse di organico.

Nel nostro istituto viene attivato un unico tempo scuola a 30 ore settimanali che prevede la possibilità di scelta tra due articolazioni orarie distribuite su cinque giorni. L’opzione relativa all’indirizzo musicale è possibile per entrambe le sedi della scuola secondaria, mentre per quanto riguarda la seconda lingua comunitaria (Lingua francese o Lingua spagnola) va precisato che presso la sede “Formentini” è possibile scegliere esclusivamente la Lingua spagnola.

  • scuola secondaria “M. Fontana”, via del Canaletto 165 (SPMM81901A)
    • 30 ore settimanali:
      da Lunedì a Venerdì: 8.00 – 14.00
  • scuola secondaria “U. Formentini”, Stradone D’Oria 104 (SPMM81901A)
    • 30 ore settimanali:
      da Lunedì a Venerdì: 8.00 – 14.00, oppure
      Lunedì, Mercoledì, Venerdì: 8.00 – 13.00
      Martedì e Giovedì: 8.00 – 16.00

In considerazione della possibilità che si verifichi eccedenza di domande rispetto ai posti disponibili e che, conseguentemente, si renda necessario indirizzare verso altri istituti le domande non accolte (anche in base ai criteri di precedenza deliberati dal Consiglio di istituto), in sede di presentazione delle istanze di iscrizione on line, è possibile indicare, in subordine all’istituto scolastico che costituisce la prima scelta, fino a un massimo di altri due istituti di proprio gradimento. Si fa presente che l’accoglimento della domanda di iscrizione da parte di una delle istituzioni scolastiche indicate nel modulo on line rende inefficaci le altre opzioni.

Si ricorda che non sono previste iscrizioni d’ufficio alla scuola secondaria di primo grado e che deve essere utilizzata la procedura di iscrizione on line. Resta inteso che gli alunni provenienti dalle scuole primarie dello stesso istituto comprensivo hanno priorità rispetto agli alunni provenienti da altri istituti.

Per l’iscrizione alle prime classi a indirizzo musicale, i genitori selezionano l’apposita casella del modulo di domanda di iscrizione on line ed hanno la possibilità di indicare, in ordine di preferenza, lo strumento scelto tra chitarra, flauto traverso, percussioni e pianoforte. L’istituzione scolastica organizza la prova orientativo-attitudinale entro il mese di febbraio 2020 per consentire ai genitori, nel caso di mancato superamento della prova medesima o di carenza di posti disponibili, di presentare una nuova istanza di iscrizione anche ad altra scuola.

Al fine di garantire l’assolvimento dell’obbligo di istruzione, le famiglie che intendono avvalersi dell’istruzione parentale devono presentare apposita istanza direttamente alla scuola secondaria di primo grado statale viciniore, precisando di possedere le competenze tecniche e i mezzi materiali per poter provvedere in proprio o mediante frequenza di una istituzione non statale non paritaria all’istruzione del proprio figlio. Sulla base di tale istanza, il dirigente dell’istituzione scolastica prende atto che l’assolvimento dell’obbligo di istruzione viene effettuato mediante l’istruzione parentale, comunicando, altresì, alla famiglia che entro il termine dell’anno scolastico l’alunno dovrà sostenere il prescritto esame di idoneità alla classe successiva.

Analogamente, per quel che concerne l’accesso alle classi successive alla prima, si richiama all’attenzione che gli alunni soggetti all’educazione parentale debbono sostenere l’esame di idoneità prima dell’inizio dell’anno scolastico.

Gli stessi alunni sostengono l’esame di Stato conclusivo del primo ciclo di istruzione, in qualità di candidati privatisti, ai fini dell’iscrizione alla scuola secondaria di secondo grado.

Alunni con disabilità

Le iscrizioni di alunni con disabilità effettuate nella modalità on line devono essere perfezionate con la presentazione alla scuola prescelta, da parte dei genitori, della certificazione rilasciata dalla A.S.L. di competenza, corredata dalla diagnosi funzionale. Il profilo di funzionamento, di cui all’art. 5, comma 3, del D.Lgs. 13 aprile 2017, n. 66 come modificato dal D.Lgs. 7 agosto 2019, n. 96, sarà trasmesso alla scuola dalla famiglia subito dopo la sua predisposizione.

Sulla base di tale certificazione e della diagnosi funzionale, la scuola procede alla richiesta di personale docente di sostegno e di eventuali assistenti all’autonomia e alla comunicazione a carico dell’Ente locale, nonché alla successiva stesura del piano educativo individualizzato in stretta relazione con la famiglia e gli specialisti dell’A.S.L.

Alunni con cittadinanza non italiana

Per gli alunni con cittadinanza non italiana si applicano le medesime procedure di iscrizione previste per gli alunni con cittadinanza italiana, con le limitazioni previste dalla C.M. 2/2010.

Alunni con disturbi specifici di apprendimento (DSA)

Le iscrizioni di alunni con diagnosi di disturbo specifico di apprendimento (DSA), effettuate nella modalità on line, devono essere perfezionate con la presentazione alla scuola prescelta, da parte dei genitori, della relativa diagnosi rilasciata ai sensi della legge n. 170/2010 e secondo quanto previsto dall’Accordo Stato-Regioni del 24 luglio 2012, sul rilascio delle certificazioni.

Insegnamento della religione cattolica e attività alternative

La facoltà di avvalersi o non avvalersi dell’insegnamento della religione cattolica viene esercitata dai genitori, al momento dell’iscrizione, mediante la compilazione dell’apposita sezione on line. La scelta ha valore per l’intero corso di studi e, comunque, in tutti i casi in cui sia prevista l’iscrizione d’ufficio, fatto salvo il diritto di modificare tale scelta per l’anno successivo, entro il termine delle iscrizioni, esclusivamente su iniziativa degli interessati.

La scelta specifica di attività alternative è operata, all’interno di ciascuna scuola, all’inizio dell’anno scolastico, in attuazione della programmazione di inizio d’anno da parte degli organi collegiali, e trova concreta attuazione attraverso le seguenti opzioni possibili:

  • attività didattiche e formative;
  • attività di studio e/o di ricerca individuali con assistenza di personale docente;
  • non frequenza della scuola nelle ore di insegnamento della religione cattolica.

Criteri di accoglimento delle domande

Le domande di iscrizione sono accolte entro il limite massimo dei posti complessivamente disponibili nella singola istituzione scolastica, limite definito sulla base delle risorse di organico e dei piani di utilizzo degli edifici scolastici predisposti dagli Enti locali competenti.

La circolare ministeriale invita le scuole, nella previsione di richieste di iscrizione in eccedenza, a procedere preliminarmente alla definizione dei criteri di precedenza nella ammissione, mediante apposita delibera del Consiglio di istituto, da rendere pubblica prima dell’acquisizione delle iscrizioni, con affissione all’albo, con pubblicazione sul sito web dell’istituzione scolastica e, per le iscrizioni on line, in apposita sezione del modulo di iscrizione opportunamente personalizzato dalla scuola.

Nella seduta del 20 maggio 2019 il Consiglio di istituto ha deliberato i seguenti criteri di accoglienza delle domande di iscrizione (estratto dal Regolamento di istituto):

Art. 2 – Criteri di priorità nell’accoglimento delle domande di iscrizione degli alunni

  1. Le famiglie hanno la facoltà di scegliere l’Istituzione scolastica di gradimento. Tale facoltà, però, si esercita nei limiti della capienza degli edifici scolastici e nel rispetto dell’organico dei docenti assegnato dall’Amministrazione
  2. Nel caso in cui le domande di iscrizione siano superiori ai posti disponibili, le stesse vengono accolte secondo i criteri deliberati dal Consiglio di istituto e inseriti nel Regolamento di istituto
  3. Il Comune della Spezia, per delimitare il territorio di pertinenza di ciascuna scuola, ha predisposto i cosiddetti “stradari”, che costituiscono i bacini di utenza prioritari delle scuole stesse.
  4. L’accoglimento delle domande di iscrizione avviene secondo i criteri di priorità espressi di seguito

Art. 3 – Scuola dell’infanzia

  1. Vengono accolti di diritto, indipendentemente dal fatto che siano o meno residenti nel Comune, gli alunni che hanno frequentato lo stesso istituto l’anno precedente e hanno chiesto la riconferma entro il termine delle iscrizioni.
  2. Qualora i rimanenti posti disponibili siano inferiori alle richieste, le domande vengono accolte sulla base di una graduatoria ottenuta attribuendo un punteggio secondo i seguenti criteri:
    • bambini residenti nello “stradario” della scuola: punti 20
    • bambini residenti nel comune della spezia: punti 10
    • bambini che compiono 5 anni entro il 31 dicembre: punti 15
    • bambini che compiono 4 anni entro il 31 dicembre: punti 10
    • bambini appartenenti a famiglie monoparentali: punti 10
    • bambini con entrambi i genitori conviventi che lavorano stabilmente: punti 3
    • bambini con fratelli o sorelle frequentanti l’istituto: punti 5
    • bambini disabili (ai sensi della L. 104/1992): punti 6
    • bambini appartenenti a nuclei familiari segnalati dal servizi sociali: punti 5

Tutte le situazioni che comportino l’attribuzione di un punteggio devono essere dichiarate all’atto di iscrizione ai sensi degli art. 46 e 47 D.P.R. 445/2000.

La residenza deve essere posseduta all’atto di iscrizione. Il domicilio viene preso in considerazione esclusivamente in relazione ai figli di personale militare.

Per famiglia monoparentale si intende la situazione in cui il genitore dichiara di essere l’unico adulto ad occuparsi del bambino.

  1. A parità di punteggio, prevale la maggiore età anagrafica del bambino.
  2. Le domande di iscrizione presentate fuori termine, vengono accolte in ordine di arrivo, a prescindere dal punteggio.
  3. Tutti i bambini in ingresso nella scuola dell’infanzia devono essere autosufficienti (non avere il pannolino e mangiare da soli). In caso non lo fossero, verrà rimandato l’inserimento.
  4. Gli alunni esordienti che, alla data del 30 novembre, non hanno ancora frequentato e le cui famiglie non hanno fornito giustificazioni al riguardo vengono depennati dagli elenchi degli alunni ammessi alla frequenza.
  5. L’ammissione alla frequenza degli alunni anticipatari, sentiti i competenti Organi collegiali, può essere disposta alle seguenti condizioni:
    disponibilità di posti;

    • accertamento dell’avvenuto esaurimento di eventuali liste di attesa;
    • disponibilità di locali e dotazioni idonei sotto il profilo dell’agibilità e della funzionalità e tali da rispondere alle specifiche esigenze dei bambini di età inferiore a tre anni;
    • valutazione pedagogica e didattica dei tempi e delle modalità di accoglienza da parte del Collegio dei docenti, su proposta delle insegnanti del plesso. In generale possono essere accolti, dopo un periodo di prova di 15 giorni, i bambini autonomi. Dopo aver osservato i bambini, le insegnanti stabiliscono il tempo scuola idoneo a ciascuno di loro in base all’autonomia e alla capacità di esprimere verbalmente i propri bisogni.
  6. In nessun caso possono essere accolti più di tre alunni anticipatari per ogni sezione.

Art. 4 – Scuola primaria e secondaria di primo grado

  1. Vengono prioritariamente accolti, nell’ordine:
    • alunni che frequentano, rispettivamente, le scuole dell’infanzia e primarie dell’istituto;
    • alunni residenti nello “stradario” della scuola, così come definito dal Comune della Spezia;
    • alunni residenti nel Comune della Spezia;
    • alunni provenienti da fuori comune;
  2. Criteri di precedenza
    All’interno di ogni categoria viene attribuito il diritto di precedenza:

    • agli alunni con fratelli o sorelle frequentanti l’istituto;
    • agli alunni disabili;
    • limitatamente agli alunni provenienti da fuori comune, agli alunni i cui genitori esercitano attività lavorativa nel Comune della Spezia.
  3. Per ogni ordine di scuola, a parità di condizioni, si procede per sorteggio, davanti ad una commissione appositamente costituita e formata dal Dirigente scolastico, il collaboratore del Dirigente, un assistente amministrativo.

Istruzioni operative

Per accedere al sistema la famiglia deve indicare una casella di posta elettronica e completare la procedura di registrazione, sul portale Iscrizioni on Line. Questa operazione si può effettuare anche in anticipo rispetto all’apertura dei termini per la presentazione delle domande e precisamente a partire dal 27 dicembre 2019. Coloro che sono già in possesso di un’identità digitale (SPID) possono accedere al servizio utilizzando le credenziali del proprio gestore.

Per poter effettuare l’iscrizione on line le famiglie devono:

  • individuare la scuola d’interesse (anche attraverso l’aiuto di Scuola in Chiaro);
  • compilare la domanda in tutte le sue parti. Le famiglie registrano e inviano la domanda di iscrizione alla scuola di destinazione attraverso il sistema Iscrizioni on line, raggiungibile anche dal sito del MIUR;
  • il sistema Iscrizioni on line si farà carico di avvisare le famiglie, via posta elettronica, in tempo reale dell’avvenuta registrazione o delle variazioni di stato della domanda. La famiglia, inoltre, attraverso una funzione web potrà in ogni momento seguire l’iter della domanda inoltrata.

Il modulo on line recepisce le nuove disposizioni contenute nel D.Lgs. 28 dicembre 2013, n. 154 che ha apportato modifiche al codice civile in tema di filiazione, in particolare agli articoli 316, 337 ter e 337 quater riguardanti la responsabilità genitoriale. Alla luce delle disposizioni ivi richiamate, la richiesta di iscrizione, rientrando nella responsabilità genitoriale, deve essere sempre condivisa dai genitori. A tal fine nel modulo di domanda il genitore che lo compila dichiara di avere effettuato la scelta in osservanza delle suddette disposizioni del codice civile che richiedono il consenso di entrambi i genitori.

Il sistema di Iscrizioni on line comunicherà, via posta elettronica, l’accettazione definitiva della domanda da parte di una delle scuole indicate.

Durante la fase di trasmissione delle domande, le scuole primarie e secondarie di I grado controllano l’arrivo delle domande a sistema per tutti i ragazzi che frequentano le classi conclusive del proprio istituto, e sollecitano le famiglie che non hanno ancora iniziato la compilazione o completato con l’invio. Eventualmente supportano la famiglia nell’espletare la procedura di registrazione.

Specifiche funzioni di Iscrizioni on line consentono alle scuole di inserire le domande per conto delle famiglie, in tutti i casi in cui queste ultime si trovino nell’impossibilità di utilizzare il sistema di Iscrizioni on line.

Allo scopo, nel periodo 07 – 31 gennaio 2020 verrà attivato uno sportello di supporto all’iscrizione presso la sede centrale di via del Canaletto, 165 dalle ore 14.00 alle ore 16.00 nelle giornate di lunedì e martedì e dalle ore 8.00 alle ore 10.00 nelle giornate di mercoledì e venerdì. Si invitano le famiglie a non attendere gli ultimi giorni per usufruire di suddetto sportello. Al fine di accelerare i tempi, si ricorda ai genitori che intendano usufruire del servizio di supporto di presentarsi muniti delle seguenti informazioni necessarie per compilare il modello di iscrizione:

  • codice fiscale del genitore;
  • estremi di un documento di identità del genitore;
  • dati del secondo genitore;
  • residenza ed eventuale domicilio del genitore e dell’alunno;
  • codice fiscale dell’alunno;
  • eventuale situazione di disabilità dell’alunno;
  • codice e denominazione della scuola di provenienza;
  • scelta del tempo scuola in ordine di priorità;
  • scelta della sede;
  • scelta della seconda lingua straniera (scuola secondaria);
  • scelta dell’indirizzo musicale (scuola secondaria)
  • scelta se avvalersi o meno dell’insegnamento della religione cattolica;
  • eventuali nominativi di alunni che si desidera avere come compagni per il proprio figlio/a (al massimo due);
  • codice e denominazione di altre due scuole (facoltativo e utile nel caso in cui la domanda non dovesse essere accolta);
  • presenza di fratelli o sorelle frequentanti l’istituto;
  • svolgimento da parte dei genitori non residenti nel Comune di attività lavorativa nel Comune della Spezia;
  • data di arrivo in Italia (per gli alunni stranieri).

Il modulo finale compilato e inoltrato dalla famiglia, o dalla scuola per conto della famiglia, è indirizzato dal sistema direttamente alla scuola di destinazione.

Per l’iscrizione ad un istituto secondario di secondo grado, gli alunni che frequentano la classe terza della scuola secondaria di primo grado dovranno seguire la stessa procedura on line, rivolgendosi in prima istanza – per un servizio di supporto – all’istituto al quale intendono indirizzare l’iscrizione.