Home > Avvisi > Indicazioni per favorire la ripresa delle attività didattiche in sicurezza

Indicazioni per favorire la ripresa delle attività didattiche in sicurezza

La presente comunicazione intende fornire alle famiglie e agli alunni alcune indicazioni generali per favorire un rientro a scuola in sicurezza.

I mesi estivi sono stati impiegati per mettere a punto un insieme di azioni necessarie a costruire una situazione idonea ad accogliere gli alunni delle scuole di ogni ordine e grado per una ripresa regolare delle attività didattiche in presenza. A questo scopo hanno collaborato, ciascuno secondo le proprie competenze, il Ministero dell’Istruzione, il Ministero della Salute, il Comitato Tecnico Scientifico, la Protezione Civile, gli Enti locali e le scuole. E’ chiaro, tuttavia, che la collaborazione delle famiglie e degli alunni sono elementi indispensabili per far sì che questo grande sforzo possa trovare pieno compimento. Per questo motivo le famiglie saranno chiamate a sottoscrivere un nuovo “Patto di corresponsabilità educativa” che rappresenta un invito a collaborare in maniera concreta assumendo comportamenti responsabili per il bene della comunità scolastica e della collettività.

Le attività didattiche riprendono il 14 settembre nel rispetto dei principi cardine delineati dal Comitato Tecnico Scientifico, ovvero:

Garantire il distanziamento fisico di almeno un metro tra gli alunni e di due metri tra gli alunni e l’insegnante;

  • Rendere possibile l’igienizzazione frequente delle mani, sia con acqua e sapone che con soluzioni idroalcoliche;
  • Prescrivere l’utilizzo della mascherina chirurgica o di altro tipo (per esempio una mascherina lavabile) in tutte le situazioni in cui non sia possibile garantire il distanziamento fisico;
  • Inibire l’accesso ai locali scolastici a chi presenti sintomatologie respiratorie o una temperatura corporea superiore a 37,5° (anche nei tre giorni precedenti), a chi sia stato in quarantena o in isolamento domiciliare negli ultimi 14 giorni, a chi sia stato in contatto con persone positive al virus SARS-CoV-2 negli ultimi 14 giorni.

Tutte le aule scolastiche sono state adeguate al rispetto del distanziamento fisico; nei rari casi in cui questo non è stato possibile, si è provveduto a sdoppiare le classi. Gli ambienti sono stati liberati da tutti gli arredi e gli oggetti che possono creare problemi nella pulizia e sanificazione dei locali. E’ stato predisposto un piano di ingresso e di uscita degli alunni utilizzando tutti i possibili accessi agli edifici.

Le lezioni si svolgeranno secondo un orario regolare, compresa la refezione scolastica che, però, si effettuerà su più turni rispetto al passato e, in alcuni casi, utilizzando le aule per il consumo del pasto. Nello sforzo di favorire l’impiego dei locali della mensa al posto delle aule (che comportano una gestione più complessa e non sempre possibile), è stato necessario modificare per alcune classi della Scuola primaria “Dante Alighieri” i giorni di rientro pomeridiano (Lunedì e Mercoledì al posto di Martedì e Giovedì).

Per evidenti difficoltà organizzative e non essendo possibile garantire una adeguata pulizia dei locali utilizzati, non si potrà svolgere il servizio di prescuola in nessuno dei plessi dell’istituto.

Nel raccomandare alle famiglie che la prima e più importante forma di collaborazione che può essere messa in atto è di misurare ogni mattina, prima di uscire di casa, la temperatura corporea dei propri figli e di evitare di portarli o mandarli a scuola qualora abbiano una temperatura superiore a 37,5° o presentino i sintomi di una malattia delle vie respiratorie, viene fornito un prontuario delle regole anti-COVID-19 per famiglie e alunni.

Il prontuario potrebbe subire delle modifiche in relazione ad ulteriori e diverse indicazioni fornite dalle autorità competenti.

Prontuario delle regole anti-COVID per famiglie e alunni

  1. Le famiglie effettuano il controllo della temperatura corporea degli alunni ogni giorno prima che escano di casa per recarsi a scuola.
  2. I genitori non devono assolutamente mandare a scuola i figli che abbiano febbre (superiore a 37,5°), tosse e/o raffreddore, oppure che negli ultimi 14 giorni siano entrati in contatto con malati di COVID-19 o con persone in isolamento precauzionale.
  3. Per evitare promiscuità tra alunni di classi o sezioni diversi, il servizio di pre-scuola non viene attivato.
  4. I genitori devono impegnarsi a rispettare rigorosamente gli orari indicati per l’entrata e l’uscita.
  5. I genitori dei bambini della scuola dell’infanzia non possono accedere all’interno della scuola nei momenti di ingresso e uscita. I bambini sono presi in consegna e riaccompagnati da collaboratori scolastici o docenti all’esterno della scuola. Per evitare assembramenti all’esterno, è opportuno che si rechi a scuola un solo accompagnatore.
  6. Non è ammesso l’ingresso a scuola dei genitori, salvo se contattati dalla scuola o per gravi motivi. In caso di dimenticanza di materiale scolastico o altri effetti personali i genitori sono pregati di non recarsi a scuola: i bambini e i ragazzi possono farne a meno.
  7. I colloqui dei genitori con i docenti sono effettuati a distanza, in videoconferenza, previo appuntamento via email.
  8. L’accesso alla segreteria è garantito tutti i giorni, previo appuntamento telefonico o via email e nel rispetto delle norme utili a contrastare la diffusione del contagio (temperatura corporea inferiore a 37,5°, assenza di sintomatologia respiratoria da almeno tre giorni, garanzia di non essere stati a contatto negli ultimi 14 giorni con malati di COVID-19 o con persone in isolamento precauzionale, utilizzo della mascherina chirurgica, igienizzazione delle mani, osservanza del distanziamento sociale).
  9. Dopo aver accompagnato o ripreso i figli, i genitori devono evitare di trattenersi nei pressi degli edifici scolastici (marciapiedi, parcheggi, piazzali, etc.).
  10. Gli ingressi e le uscite devono avvenire in file ordinate e con le mascherine indossate. In ogni singolo plesso scolastico sono predisposti percorsi di entrata/uscita utilizzando tutti gli ingressi disponibili, incluse le porte di sicurezza e le scale di emergenza.
  11. Si raccomanda il rispetto della segnaletica predisposta all’ingresso e nei plessi dell’istituzione scolastica e un’attenta lettura della cartellonistica anti COVID-19.
  12. Tutti gli studenti della scuola primaria e secondaria devono essere dotati dalla famiglia di mascherina monouso oppure di altro tipo (ad es. lavabili), da usare nei momenti di ingresso, uscita, spostamenti all’interno della scuola, quando non può essere garantita la distanza interpersonale di 1 metro e in altre occasioni segnalate.
  13. Le mascherine monouso devono essere smaltite esclusivamente negli appositi contenitori.
  14. Il materiale didattico di ogni classe (inclusi i giochi della scuola dell’infanzia) non può essere condiviso con altre classi/sezioni. I giochi dell’infanzia sono sanificati quotidianamente.
  15. Non è consentito utilizzare giochi portati da casa, in nessun ordine di scuola (scuola dell’infanzia compresa).
  16. Gli alunni non possono condividere il proprio materiale scolastico con i compagni.
  17. Nelle aule viene effettuato il ricambio dell’aria almeno ogni ora e ogni qual volta sia ritenuto necessario, in base agli eventi.
  18. I docenti, quando possibile e usando la loro autonomia didattica, favoriscono momenti di lezione all’aperto.
  19. Durante il cambio per le lezioni di educazione fisica, gli studenti devono evitare accuratamente di mescolare gli abiti. Negli spogliatoi va tenuta la mascherina.
  20. Al fine di evitare assembramenti, l’accesso ai bagni è consentito anche durante l’orario di lezione, sulla base di una organizzazione interna del plesso.
  21. Gli studenti devono lavarsi bene le mani col sapone ogni volta che vanno al bagno e le asciugano con le salviette di carta usa e getta. In ogni bagno è affisso un cartello con le istruzioni per il corretto lavaggio delle mani. In ogni aula e negli spazi comuni è disponibile un dispenser con gel igienizzante e relative istruzioni di utilizzo.
  22. Per l’accesso ai bagni e agli altri spazi comuni è previsto l’uso della mascherina per gli alunni dai sei anni in su.
  23. Durante gli intervalli gli alunni rimangono nelle proprie aule e seduti al proprio banco per consumare la merenda, rigorosamente personale. Non è ammesso alcuno scambio di cibi o bevande. Dopo i primi 5 minuti dedicati al consumo della merenda, gli alunni si possono alzare per sgranchirsi le gambe indossando la mascherina.
  24. Le bottigliette d’acqua e le borracce degli alunni devono essere strettamente personali e identificabili con nome e cognome.
  25. I bavaglioli di stoffa usati alla scuola dell’infanzia sono sostituiti con salviette usa e getta.
  26. Non si possono portare cibi e bibite da casa per festeggiare compleanni o altre ricorrenze.
  27. I banchi devono essere mantenuti nella posizione in cui vengono trovati nelle aule. Sul pavimento sono presenti due adesivi per ogni banco, che corrispondono alla posizione delle due gambe anteriori.
  28. I genitori (e i docenti) devono provvedere ad una costante azione educativa sui minori affinché evitino assembramenti, rispettino le distanze di sicurezza, lavino le mani e/o facciano uso della soluzione idroalcolica, starnutiscano o tossiscano in fazzoletti di carta usa e getta (dotazione a cura della famiglia) o nel gomito, evitino di toccare con le mani bocca, naso e occhi.
  29. Qualora un alunno si senta male a scuola rivelando sintomatologia respiratoria, viene immediatamente isolato, secondo le indicazioni del protocollo di sicurezza. La famiglia è immediatamente avvisata ed è tenuta al prelievo del minore nel più breve tempo possibile. A tale scopo, è indispensabile garantire la costante reperibilità di un familiare o di un delegato durante l’orario scolastico.
  30. Per la scuola dell’infanzia, dopo assenza per malattia superiore a 3 giorni, la riammissione è consentita con certificazione medica attestante l’assenza di malattie infettive o diffusive e l’idoneità al reinserimento nella comunità scolastica.

Al fine di illustrare alle famiglie l’organizzazione delle attività didattiche del prossimo anno nei diversi plessi, il Dirigente scolastico incontra i genitori in modalità telematica nel corso della prossima settimana secondo la scansione sotto riportata. L’incontro è rivolto ai rappresentanti di classi o di sezione ma, per coinvolgere anche le classi prime prive di rappresentanti e gli esordienti della scuola dell’infanzia, chiunque può partecipare.

L’incontro avviene su piattaforma Google Meet e per entrare nella videoconferenza è sufficiente cliccare sui collegamenti evidenziati con un computer collegato a internet; è possibile utilizzare anche un tablet o uno smartphone sul quale sia installata l’app “Meet”, liberamente scaricabile dagli store.